Cos’è la somministrazione a tempo indeterminato?

La somministrazione a tempo indeterminato o staff leasing è disciplinata dagli articoli da 30 a 40 del decreto legislativo n. 81 del 2015, così come modificato dal d.l. 7 luglio 2018, n. 87, conv. in l. 9 agosto 2018, n. 96.

Direzione Lavoro inserisce risorse esperte senza una durata prestabilita presso l’azienda utilizzatrice attraverso la somministrazione a tempo indeterminato. Questo strumento consente di gestire e tutelare tutti quei lavoratori per cui è stata richiesta una collaborazione di lunga durata, senza che l’azienda assuma questa figura a tempo indeterminato.

La somministrazione introduce triplice tra tre soggetti: il rapporto di lavoro tra il somministratore , l’utilizzatore e l’azienda utilizzatrice. Per tutta la durata della somministrazione, infatti, i lavoratori svolgono la loro attività alle dipendenze di Direzione Lavoro, ma nell’interesse e sotto la direzione e il controllo dell’azienda utilizzatrice; in pratica il lavoratore viene da noi assunto a tempo indeterminato ma inviato in missione presso un’azienda utilizzatrice.

A chi si applica?

Il contratto di somministrazione a tempo indeterminato, detto anche staff leasing, è applicabile a tutti i settori e a tutti i lavoratori.

L’attuale disciplina contempla, tuttavia, una clausola di contingentamento: il numero dei lavoratori somministrati con contratto di somministrazione a tempo indeterminato non può superare il 20% del numero dei lavoratori a tempo indeterminato in forza presso l’utilizzatore al 1° gennaio dell’anno di stipula del contratto (nel caso in cui la stipula del contratto avvenga nel corso dell’anno, il limite percentuale si definisce sul numero di lavoratori che in quel momento sono contrattualizzati a tempo indeterminato); Il lavoratore assunto con modalità staff leasing ha diritto a un’indennità di disponibilità per i periodi in cui non è in missione .

Quali sono i vantaggi per le imprese?

Grazie a questa soluzione le aziende possono accedere ad un servizio estremamente flessibile, che consente di gestire momenti di riorganizzazione aziendale, picchi di lavoro, o sostituzione temporanea di dipendenti. Lo staff leasing consente alle aziende di risparmiare sulla gestione delle risorse in termini amministrativi e organizzativi perchè non sono computati nell’organico aziendale: l’azienda non deve né affrontare la fase di reclutamento né di selezione e può ridurre nettamente i costi di formazione, welfare e caring, sostenuti da Direzione Lavoro. L’azienda gode di benefici contributivi e vantaggi fiscali detraibili ai fini IRAP.